Loghi WWW_2020

Wine Without Walls

Wine Without Walls è la sezione di 5StarWines dedicata al vino certificato biologico o biodinamico. L’obiettivo è diffondere la consapevolezza della viticoltura sostenibile, includendo nella guida 5StarWines la selezione dei vini che più si distinguono nel preservare la naturalezza del terreno, dei vitigni e dei relativi prodotti. Wine Without Walls è anche l’occasione per riconoscere e valorizzare a livello internazionale l’impegno dei produttori nell’agricoltura biodinamica e biologica, in quanto realtà attive nel definire nuovi orizzonti sostenibili sia in vigna che in cantina.

LA VALUTAZIONE

La giuria dedicata di Wine Without Walls valuta i vini certificati biodinamici e biologici analogamente a quanto avviene per 5StarWines. Il panel di giudici assegna i punteggi parziali sottoponendo ciascun vino presentato a un esame visivo, olfattivo e gustativo: la media di questi produce il punteggio finale, espresso in centesimi.

LA SELEZIONE

I vini che, in virtù delle caratteristiche biologiche e biodinamiche, ottengono un punteggio pari o superiore a 90/100, vengono inclusi nella sezione speciale Wine Without Walls della guida 5StarWines – the Book con la rispettiva votazione. Oltre che essere un importante riconoscimento e un contributo informativo, la Guida è anche un efficace strumento promozionale e commerciale, distribuito a un pubblico internazionale di operatori commerciali e professionisti di settore.

I TROFEI

  • MIGLIOR CANTINA WINE WITHOUT WALLS
    PRODUTTORE CHE TOTALIZZA IL RISULTATO COMPLESSIVO MIGLIORE (RISULTANTE DALLA MEDIA ALGEBRICA DEI PUNTEGGI FINALI DI TRE DEI SUOI VINI SELEZIONATI PER WINE WITHOUT WALLS E APPARTENENTI AD ALMENO DUE DIVERSE CATEGORIE)
  • MIGLIOR VINO WINE WITHOUT WALLS
    VINO CHE OTTIENE IL MIGLIOR PUNTEGGIO ASSOLUTO DURANTE LA SELEZIONE WINE WITHOUT WALLS

NOVITÀ: LE REGOLE DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione a Wine Without Walls è riservata alle aziende i cui vini iscritti abbiano ottenuto certificazione biologica (Regolamento Europeo 203/2012, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della UE il 9 Marzo 2012) o biodinamica o, in alternativa, siano ottenuti da terreni in stato di conversione.

Per tale motivo le aziende dovranno inviare, all’interno dell’imballaggio dei vini, copia dei certificati rilasciati dall’Organismo di Controllo prescelto.

La partecipazione alla sezione specifica Wine Without Walls esclude la possibilità di iscrivere gli stessi prodotti a 5StarWines e viceversa. Qualora l’azienda iscrivesse i vini suddetti nella sezione 5StarWines, l’Ente organizzatore procederà con lo spostamento degli stessi nella corretta sezione.

L’EVENTO

La degustazione alla cieca dei vini biologici e biodinamici iscritti a Wine Without Walls ha luogo parallelamente a quella di 5StarWines. La quarta edizione si terrà dal 15 al 17 Aprile 2020.

LA GIURIA

La valutazione e selezione dei vini iscritti a Wine Without Walls è svolta da una giuria dedicata formata da professionisti del settore specializzati in prodotti vitivinicoli da agricoltura biodinamica e biologica. I giurati sono selezionati a livello internazionale e coordinati da Monty Waldin, autore e consulente esperto in vini di questa categoria.

I candidati a entrare nella sezione Wine Without Walls possono essere vini fermimetodi classicifrizzantidolci e fortificati.

IL CERTIFICATO WINE WITHOUT WALLS

Tutti i vini che riportano una valutazione di almeno 90/100 e di conseguenza selezionati per la Guida ricevono l’attestato ufficiale riportante il punteggio conseguito, in formato cartaceo e digitale.

L’APP VINITALY

Tutte le aziende che partecipano a Vinitaly 2020 e collocano almeno un vino nella guida 5StarWines – the Book sono localizzabili attraverso l’APP di VINITALY dedicata ai più importanti buyer esteri presenti in Fiera.

Monty Waldin_BN

Direttore Scientifico di Wine Without Walls 2020

Monty Waldin è il primo scrittore ad essersi specializzato in vini biologici e biodinamici nella metà degli anni 90, e scrive sulla guida Oxford Companion to Wine (a cura del Master of Wine Jancis Robinson), dove recensisce vini biologici, biodinamici e naturali. Ha lavorato in vigneti ed aziende vinicole di tutto il mondo, ed è stato il protagonista di Chateau Monty, la prima serie TV dedicata alla produzione di vini biodinamici – dalla potatura della vite all’imbottigliamento del vino – andata in onda nel 2008 sul Britain’s Channel Four.

PANEL CHAIRMEN 2020

UK

Regine Lee MW

Master of Wine, National Account Manager presso Liberty Wines

Regine Lee attualmente lavora al Liberty Wines, un importatore/distributore specializzato nei vini italiani e leader negli UK sia per gli on che per gli off-trade.Il suo ruolo si concentra sul Trade Marketing, Educazione e Vendite analitiche.

Regine è anche una co-fondatrice di Women in Wine London, un gruppo che si occupa di wine trade networking, ed è una studentessa al terzo anno della Masters of Wine che attualmente sta lavorando alla sua Ricerca.

AUSTRALIA

Gill Gordon Smith

VIA Italian Wine Ambassador, CEO di Fall from Grace

Gill Gordon-Smith è VIA Italian Wine Expert, enologa, commerciante di vino, scrittrice, giudice ed educatrice residente in Australia. Gill è proprietaria di Fall from Grace, un negozio specializzato in vendita al dettaglio e tasting bar con un focus sui vini italiani e le importazioni dirette dall’Italia. Appassionata di vitigni e vini italiani, coltiva anche uve italiane nella regione di McLaren Vale. Con i suoi diplomi in Progettazione e Sviluppo della Formazione nonché in Educazione e Formazione Professionale, è un Educatore Certificato WSET. Ha lavorato con Qantas Airways sviluppando il rinomato programma Sommelier in the Sky; dirige la TAFE SA Wine & Spirit School e lavora con molti clienti della wine industry, sviluppando programmi educativi sia per il mercato professionale che per quello dei consumatori. È stata nominata Educator e Wine Communicator dell’anno 2017 da Wine Communicators Australia.

SUD AFRICA

Richard Kershaw MW

Master of Wine, fondatore ed enologo di Richard Kershaw Wines

Nato e cresciuto negli UK, Richard ha viaggiato a lungo prima di stabilirsi, nel 1999, in Sud Africa per produrre vino full time. Ha fondato il Richard Kershaw Wines nel Gennaio 2012 per produrre vini utilizzando cloni selezionati, specifici del territorio e dal clima fresco, nella Elgin Valley, la regione vinicola più fredda del Paese, scegliendo di focalizzarsi sulle uve nobili ( capaci di produrre campioni di qualità sorprendente) ed ha ora vini costantemente premiati e molto richiesti tra cui il Kershaw Elgin Chardonnay, Syrah e Pinot Noir e il Kershaw Deconstructed Chardonnay e Syrah.
Uno degli unici 10 Masters of Wine che produce attivamente il proprio vino e l’unico viticoltore Master of Wine in Sud Africa, Richard è dunque molto richiesto anche quando non si trova nel vigneto o nella sua cantina.
Giudice di vini per molte competizioni prestigiose nelle diverse parti del globo, è anche membro del panel educativo dell’Institute of Masters of Wine, insegna nei corsi WSET (Wine & Spirit Education Trust) in Sud Africa, e condivide l’ampiezza della sua conoscenza con studenti e clienti attraverso lezioni, degustazioni e blog.

USA

Christopher Barnes

Founder and Publisher at Grape Collective

Christopher Barnes attualmente è Editore del Grape Collective una rivista online che combina giornalismo vinicolo di alta qualità con un’esperienza eCommerce senza precedenti. Grape Collective ha prodotto oltre 300 interviste video in loco presso le varie cantine in giro per il mondo e comprende inoltre articoli scritti da alcuni dei migliori giornalisti del settore tra cui Dorothy J. Gaiter, ex critico di vino del Wall Street Journal. Prima di fondare il Grape Collective Barnes era Presidente del Observer Media Group, casa editoriale del giornale amNewYork, il giornale gratuito più distribuito a New York, che è stato in seguito venduto alla Tribune Company. Tra la altre media start-ups, Barnes è stato coinvolto nella co-fondazione del Cocoa Beach/Cape Canaveral Press, rivista settimanale, e del The London, rivista mensile. Possiede un MBA del Babson College in Wellesley, Massachussetts.

CANADA

Mark Cuff

Proprietario presso The Living Vine Inc. Organic.Biodynamic.Natural Wines

Mark Cuff ha fondato The Living Vine, un’agenzia di importazione di vino con sede a Toronto (Canada), nel 2006. Questa azienda rappresenta solo vini biodinamici, biologici e naturali, e ha iniziato la propria attività prima ancora che i corni di mucca diventassero di moda e il biologico la nuova norma. La missione di Living Vine è stata fin dall’inizio quella di introdurre, educare e promuovere la vendita di vini biodinamici, biologici e naturali. Living Vine lavora con la più grande selezione di aziende biodinamiche e biologiche affermate. Negli ultimi 14 anni, Mark ha visto il mercato canadese maturare da nicchia a mainstream e non vede l’ora di contribuire con la sua esperienza a Wine Without Walls, la sezione di 5StarWines dedicata al vino biologico o biodinamico certificato.

SCOPRI I GIUDICI DELLE EDIZIONI PASSATE

Grazie a

5StarWines - the Book | copyright 2018  © Veronafiere S.p.A. Viale del Lavoro 8 – 37135 Verona – Italia – C.F. e P. Iva 00233750231 – Tel. +39 045 8298111 – Fax 045 8298288  Privacy Policy | Cookies